Roberto Ponziani IdeaREPer mia storia personale mi è capitato di aver creato o aiutato a creare micro-reti di Agenti Immobiliari, sia a livello tecnico che organizzativo ed umano, e di aver detto scritto 2/3 cose che si sono poi, per puro caso, verificate.

Questo ha portato i colleghi a sopravvalutarmi ed a chiedermi consigli su come fare alcune cose, consigli che io elargisco sempre volentieri per appagare un ipertrofico ego, unica cosa grande che possiedo e unica consolazione di un single (per scelta dell’universo femmineo) di età avanzata ed animo cinico-acidulo.

Nell’ambito dell’equivoco sopra descritto Massimo, Leo e altri amici mi chiesero verso gennaio-febbraio potevo andare a Roma a fare una sorta di “consulenza” un “Agorà” nell’ambito del suo circuito di collaborazione (MLS Elitè) dove avremmo discusso liberamente sul come evitare il più possibile i problemi derivanti dalla collaborazione organizzata nelle micro-reti, e nell’occasione poi passare una serata insieme, offrendosi di pagarmi, pure.

Dopo aver declinato il denaro, che penso sia meglio spendano per gente davvero capace di insegnargli qualcosa, ci accordammo per vitto e viaggio, il mio solito “prezzo”.

Lo volevano chiamare il “Ponzy Day” e fin quando si trattava di 5-10 persone, io acconsentii.

Poi però la cosa assunse dimensioni preoccupanti: con la complicità dei ragazzi di Golden Attico, cominciarono a fare progetti intorno alla mia persona, delirando di farne un volano per un evento, sopravvalutandomi in una maniera esagerata, quindi dovetti correre i ripari e cominciai piano piano a farli deviare dal progetto ponz-centrico a un progetto a respiro più ampio, aperto a tutti… ed ecco che hanno fatto IdeaRe 2016 per come è oggi, un evento dove io, fortunatamente e finalmente, non sono che uno spettatore.

Partito in sordina, senza sapere dove trovare Sponsors per le spese, abbiamo ridimensionato i progetti iniziali volando bassi, e richiesto sponsorizzazioni a destra e manca, tanto coperte le spese, null’altro ci serviva.

Ma tutti ci snobbavano: “abbiamo finito i soldi destinati alla promozione” e cose così.

Oggi non abbiamo quasi più spazio per gli Sponsors (ho ancora solo uno slot libero nel tema ed è già preso…)…

Abbiamo anche dei premi di valore e all’avanguardia per l’evento, le spese coperte…

Abbiamo Presentatori, Ospiti, divertimento e pure la cena dove cantare insieme qualche pezzo d’annata (son vecchio).

Ora mancate solo voi.

Venite a IDEAre, se non per raccontare o ascoltare le idee, fatelo per la possibilità di vincere il premio che è veramente bello e utile, e in futuro, se fate l’agente, probabilmente dovrete possederlo.

IdeaRE: pre-cronaca di un evento spontaneo.

Brainstorming

scambi di idee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.