Le persone sono al centro di questo secolo.

Lo sono in modi contrastanti, le persone oggi sono sia prodotto che protagoniste, e le persone insieme possono fare cose in modi che prima di questo secolo non era possibile immaginare.

IdeaRE è questo: Persone che si incontrano in una idea e la rendono la somma dei loro desiderata, fatti realtà.

Ognuno si faccia la sua idea, siamo per il pluralismo, concentri la sua attenzione su un aspetto o un altro dell’evento, ne colga quello che vuole, è stato fatto per questo.

Siete liberi di prendere le cose positive o di concentrarvi su quello che non vi pare tale, per quanto mi riguarda io mi limito a raccontarvi come si fa un IdeaRE:

1) trova persone che sono disposte a perdere tempo e soldi su una idea che:
– va costruita e progettata
– va resa concretamente realizzabile
– deve essere condivisa

2) trova il modo che si coordino per
– trovare gli sponsors spendendoci la faccia
– organizzare i fornitori magari anticipando soldi
– fare la parte burocratica e rischiare di persona mettendoci responsabilità
– creare i contenuti multimediali
– coordinare le persone che vi parteciperanno
– progettare gli spazi, dagli arredi alla messa in opera degli impianti elettrici

3) Tieni il gruppo unito, i nervosismi ci sono continuamente.
4) Invita i vip che prima ti dicono che vengono, poi non vengono all’ultimo momento, poi ci sono.
5) fai il bilancio e presentalo.

IdeaRe è Federica che cerca per tutta Roma la location, chiedendo per mesi preventivi e disegnando progetti.

C’è Massimo e Leonardo che cercano sponsors chiamando chi aveva promesso di sponsorizzare, prendendo un rifiuto dietro l’altro… ma vendendo tutti gli slot in pochi giorni quando siamo vicini alla data e vedendo tutti quelli che avevano detto “non mi interessa” che vogliono avere una parte nell’evento…

C’è Marchino che Insieme a Leo crea l’evento sul palco, studiando tempi, battute, interventi e finendo per improvvisare per coprire il tutto…

C’è Paolo che si preoccupa di creare l’opportunità per i crediti formativi senza avere certezze fino all’ultimo lottando con burocrazie infinite.

C’è Hoda e Sonia che si prestano a prendere tempo per dare una faccia all’evento, in prove continue su brogliacci che alla fine vengono sconfessati dagli imprevisti…

C’è Alessandro e Sara, che sono stati “iniziati” al Tempio perchè avevano una tavola meravigliosa (il sondaggio) che non potevamo non realizzare subito…

Ci sono gli amici che ci hanno sostenuto, e perfino prestato gli spazi (grazie Sandro Bevevino) per fare le riunioni.

E tutti insieme hanno portato idee, condiviso osservazioni, litigato per realizzare questo evento qua….

Per quanto mi riguarda, il mio cinismo lo sa che se prendo 10 persone tra chi ha visto o anche solo sentito parlare di IdeaRE, 3 saranno entusiaste, 3 indifferenti e 4 riusciranno a trovarci qualcosa di negativo, per questo passo molto tempo in grotta ed esco poco.

Per fortuna sono solo la mascotte di IdeaRE, e quindi queste belle cose accadranno grazie a quelle “3” persone lì senza che né io con il mio cinismo né quei 7 di quei 10 di cui sopra possano farci niente.

Persone.

Ognuna esprime se stessa come sa e come può.

Ci vediamo quando esco dalla grotta.

Roberto Ponziani

Ideare 2017 – Persone.

Brainstorming

scambi di idee

2 pensieri su “Ideare 2017 – Persone.

  • 15 Maggio 2018 alle 10:44
    Permalink

    Ho partecipanto all’evento 2017 di Grande valore Professionale, INNOVAZIONE e promozionale.
    Dove trovo le info per l’evento 2018?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.